Il coordinamento di cittadine e cittadini, associazioni, enti e istituzioni locali contro l’Atomica, tutte le Guerre e i TErrorismi

-

Meno armi più ospedali

Siamo rimasti esterrefatti alla notizia che mentre fabbriche, uffici, ed ogni attività non strettamente connessa al settore sanitario ed alimentare vengono chiuse per evitare il diffondersi del contagio e per proteggere i lavoratori in esse impegnati, l’industria militare viene considerata “strategica” e dunque può tranquillamente continuare la produzione. Mentre tutta Italia sta facendo grossi sacrifici, gli operatori sanitari in particolare, molti dei quali a rischio della propria salute, l’industria della morte non deve mai fermarsi.

Approfondimenti

Una campagna di sensibilizzazione per la firma del trattato ONU TPAN
(Bando delle armi nucleari)

Il 7 luglio 2017 è stato approvato all’ONU uno storico Trattato che proibisce le armi nucleari. Esso è stato votato da 122 Stati, ma non da quelli detentori di armi nucleari né dai loro alleati, tra cui l’Italia. Riteniamo che l’abolizione delle armi atomiche sia questione vitale per tutti e che debba avere la priorità nella politica estera dell’Italia 

Notizie

Meno armi più ospedali

Il coordinamento AGiTe (contro le armi atomiche tutte le guerre e i terrorismi), che raggruppa circa 70 associazioni piemontesi, intende aggiungere la sua voce alle numerose già levatesi contro la[…]

Leggi tutto

La Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza a Torino

L’emergenza Corona Virus ha fortemente ridimensionato gli eventi torinesi della Marcia Mondiale per la pace e la nonviolenza: è rimasto in piedi l’evento più simbolico della Mole Antonelliana colorata di[…]

Leggi tutto

29 febbraio: perché la Mole Antonelliana si colorerà?

Cosa penseranno i torinesi, quando sabato prossimo 29 febbraio vedranno la mole colorata di un giallino tenue? Perché questa illuminazione a festa in questo primo fine-settimana di quaresima, mentre la[…]

Leggi tutto